Menu navigazione pagine

Lazio

Lazio

Le Terme in Lazio hanno una storia antichissima che trae la sua origine dal ruolo sociale, ludico e igienico che gli stabilimenti termali avevano nell’Antica Roma. In epoca antica un’entrata alle Terme non si negava a nessuno anche perchè l’accesso ai centri termali era quasi sempre gratuito e alle Terme potevano accedere, benchè in spazi differenti, sia i Patrizi che i Plebei. Da questa lontana origine ne sono passati di anni ma la regione Lazio continua ad offrire degli ottimi e attrezzati spazi termali.

 

Novero delle Terme in Lazio

 

Conseguentemente a questa ragione storica, e alla presenza di numerose sorgenti, a tutt’oggi le Terme in Lazio sono dislocate in ogni provincia della regione. Una delle località termali più conosciute del Lazio, ma anche d’Italia e d’Europa, è sicuramente Fiuggi nel territorio di Frosinone le cui Terme sono frequentate soprattutto per cure idropiniche utili allo scioglimento e alla prevenzione di calcoli. Oltre a Fiuggi inoltre nella provincia di Frosinone gli amanti delle attività termali sono soliti recarsi anche a Ferentino le cui acque hanno benefici effetti su reumatismi, affezioni del sistema respiratorio e questioni ginecologiche.

Passando alle Terme in Lazio ubicate nella zona di Roma, nella capitale sono presenti le località termali di Tivoli con acque sulfuree ipotermali (acque albule) che sgorgano alla temperatura di 23°C, Palestrina con acqua oligominerale utilizzata naturalmente per lo svolgimento di cure idropiniche, Canale Monterano con varie sorgenti ipotermali, termali ed ipertermali, e Palombara Sabina le cui Terme di Cretone hanno acque termali a tipica composizione sulfurea.

 

Terme in Lazio

Terme di Roma nel Lazio

 

Chi ama le acque ipertermali e vuole fare termalismo in Lazio può poi recarsi alle Terme dei Papi di Viterbo che, oltre ad avere acqua termale ghe sgorga all’alta temperatura di 58°C, hanno anche dei tipi di fanghi già attivi che quindi non richiedono di essere lavorati per mesi e mesi prima di diventare maturi e utili per i trattamenti di fangoterapia. Sempre nel Nord del Lazio si trovano poi: le Terme di Orte, complesso termale immerso nel verde con 2 grandi piscine contenenti acqua sulfurea e 2 località termali già frequentate dai tempi degli antichi romani quali Rieti e Castel Sant’Angelo.

Infine, la località termale ubicata più a Sud del Lazio è Castelforte in provincia di Latina, grazioso centro che vanta numerosi complessi termali e una trentina di sorgenti dalle quali sgorga acqua termale con un range di temperatura che varia dagli 0°C ai 60°C.